Ed eccoci qui.

 

15 agosto

Le meridate vacanze ci aspettano!

Sfruttuamo un passaggio dal mio grande suocero e partenza con Delta Airlines alle ore 11.30 con arrivo alle 16.00

Arivo a NY sistemazione in hotel Hudson Central Park e  dopo aver preso possesso della nostra microscopica camera, capisco che è ora di scendere in reception per cambiarla e loro gentilissimi mi danno una camera di mezzo metro più grande ( ovviamente a pagamento ) in USA tutto è possibile ma tutto si paga :(

Veloce giro di Central Park, cena in ristorante " giapponese " e tutti a nanna.

  • 16 agosto

Colazione dal mitico Starbucks e partenza per Coney Island !!

Partenza da Columbus place con la metropolitana D . Un’ora di percorso e finalmente il mio sogno si avvera..

coney island wonder weel maison du voyage

Colazione nel ristorante dove hanno girato al pellicola Wonder Wheel ed io ovviamente non posso mancare ;)

Wonder Weel di Woody Allen

Un pancake ai frutti di bosco, due caffè è proprio quello che ci vuole prima di un giro per la Wonder Wheel e per nostra figlia Carolina, l'immancabile giro sui cavalli ed un giro sul trenino.

Pranzo in un calorosissimo parco vicino al ponte di Brooklyn a base di sushi pizza e birra Leffe e pomeriggo dedicato a Rockfeller Center, Central Park e soprattutto grandissimo negozio della mitica! Nintendo.

 

Ore 20.00 cena in ristorante vegano Da Cloe Grande rivelazione.

( addiruttura non accettano contanti :-)


 

Ore 21 e 30 è dolce e piuttosto calldo il rientro a casa.

 

 

Serata che si chiude in bellezza con un gelato da Grom. Classica doppietta media nocciola e pistacchio.

  • 17 aug

Sveglia ore 6:30, colpa del fuso orario. Con grande determinazione scendiamo nella hall per chiedere cambio camera in quanto davvero microscopica non c’è neanche spazio per camminare. Gentilissimi ed espertissimi di marketing, accordano con supplemento di 30 $ al giorno camera deluxe. Accettiamo.

Colazione da Starbucks. Ottima la piadina con spinaci e uovo. Elena muffin al cioccolato.

Si parte per Central Park per una mattinata pazzesca, mentre Elena è alle prese con il tour della città sulle orme di sex on the city.

 

La doccia in hotel è davvero rigenerante, poi partenza per il Greenwich village.

Finalmente una zona degna di nota sembra di essere a Londra negozi tipici tutti indipendenti ottima qualità sia di cibo che di cocktail o birra.

 scorcio del greenwich village

Ci spostiamo all’osservatorio per una vista 360° della città. 17.00 Elena si ferma per un trancio di pizza della quale abbiamo la diapositiva.


Ore 19.00

Tutto pronto per l’osservatorio One Observatory.

Si rivela una bellissima esperienza. Tutto organizzato molto bene e poi una vista magnifica con un iPad riesce a capire molto meglio i grattacieli e monumenti che circondano la città.

 

 

Ore 20:30 decidiamo di cenare da Eataly stanchi della giornata. Lasagna ragù e un Calzone con coca-cola all italiana, è proprio quello che ci vuole per sentirsi per ancora nella madre patria.

Chiudiamo una bellissima serata con il ritorno a casa sotto le luci della NY illuminata.

  • 18 aug

Mattinata in temperatura. Solita colazione da Starbucks e partenza per Greenwich village, zona di grande spessore di New York. Case da sogno, giardini curatissimi fanno di questa al a la più ricca zona di NY. Visita alla sede di Sex and the City 66 perry street. Si presenta con una zona con case massimo di tre o quattro piani con mattoni a vista. Allego le foto per rendere l’idea.

 

casa originale di sex on the city

Ottimo il Chelsea market dove abbiamo consumato due belle birre brinate e consumato ottimo cibo messicano,

Carolina penne alla "siciliana "

Tornando a casa passeggiamo attraverso L high line La vecchia ferrovia, sentiero con arbusti, clima molto umido ma piante fiori meravigliosi. Sembra un quadro di manet.


Lascio la mia famiglia da grom gelateria e mi dirigo verso il MOMA.

Yhhuhuuuuuuuuuuuu

Smootie zenzero carota per afforntare la meraviglia degli impressionisti in una città cosi giovane.

 

Museo piuttosto imponente mi dedico al quinto piano immerso dedicato agli impressionisti e la mia mente vola.

Cena in fast-food con grandi aspettative Ma che si è rivelato un grandissimo Flop.

Ci siamo addormentati alle ore 21.30. Evabbè.

  • 19 aug

Williamsburg.

Incantato da questa zona che per ora possiede Il primato come miglior zona Di New York. Piacevolissima passeggiata per le vie somiglianti al fascino di Berlino est e un po’ Londra.

Negozi vintage caffetteria indipendenti ristorantini sempre tutto a gestione familiare rende questa zona davvero una zona speciale. Pranzo il ristorante Bavarese con hamburger vegano e Club sandwich.

 

 

Dopo questo rifocillante pasto ci muoviamo E completiamo un altro giro di questo fantastico quartiere.

Sosta per un caffè ed un ottimo dunads alcioccolato fondente e partenza Per i quartieri si chinatown e little ItalyChe però non ci sono rilevati grandi quartieri, anzi molto deludenti.


Sosta al parco partenza per il ponte di Brooklyn ultima escursione del nostro viaggio a New York.

Il ponte più famoso del mondo è trafficato sinceramente non si vede molto del paesaggio. Pedoni biciclette si intersecano in un dedalo di pericolosità. Tappa turistica e obbligata.


Ritornando al nostro ristorante vegano e di grande emozione Cloe. Finisce qui la nostra avventura nella caotica e caldissima NY estiva. Un grande arrivederci per rccontarci il New England a Giulio Elena e Carolina.

 

  • 20aug

La sveglia suona molto presto, i nostri giovani leoni sì apprestano ad arrivare all’aeroporto di New York la guardia termine C per affrontare un viaggio di 50 minuti destinazioni Boston. La mattinata si presenta molto difficile con un problema di Giulio per una problematica legata al lavoro di Milano ma prontamente risolta ;).

Si parte in salita per raggiungere l’aeroporto di La Guardia.

L' arrivo a Boston è dolce, e ritirata la nostra autovettura nuova nuova, ci mettiamo in marcia per quel che sarà il miglior albergo della vacanza. Allego le immagini anche se non sono e soprattutto non rispecchiano la realtà.

P.S. Sosta al supermercato per acquistare acqua pomodori rossi e gialli pane gallette…

 

Desiderosi di strafare, cerchiamo ristorante fast food per goderci a pieno il nostro primo giorno in questo fantastico hotel di soggiorno. Pizza Hut è la nostra decisione.

Chiudiamo una bella e movimentata giornata con due bei bicchieri di vino rosso californiano guardando le stelle. Ciao

 

  • 21aug

La sveglia e rigenerante con un buon caffè americano sorseggiato davanti alla nostra piscina meravigliosa.

La nostra prima tappa inizia qui. Rockport Maine.

Paesino sul mare senza un centro vero proprio ma con un porticciolo di piccole barche distese al sole come lenzuola con il blu cristallino del mare che fa da padrone.

L'arietta fresca si sente sulla pelle e tutto è magia.

 

 

Dopo aver realizzato dalla per via del nostro zaino capomastro ci dirigiamo tristemente verso CamdenCon la ripromessa di acquistare un passeggino un meraviglioso in qualche outlet americano oppure in Giambellino

Pranzo in piccola trattoria messicana l’odore del cibo messicano Inebria le nostre narici occidentali . Cibo cotto il forno a legna e il dolce sorriso di Elena stempera tensione dello zaino perduto.

Pomeriggio dedicato a camden, Grazie cittadina del mena Con scorci molto interessanti. Comprimo pupazzo coniglio a Carolina

15 usd . Giro della città e partenza per laundry Due bei bucati asciugati e pronti Ci permettono di tornare a casa alle 17.00 per goder ci la nostra fantastica piscina anche se il tempo non è dei migliori. Ripartenza le 7.30 per evitare locanda una città molto viva di notte. Ci fermiamo in un grazioso pub ristorante Con una deliziosa musica dal vivo che però incomincerà solo alle 21. Per Carolina pasta in bianco per Giulio una meravigliosa insalata di anatra e nudles E per Elena del pollo fritto molto buono e saporito. Il conte salato ma siamo contenti

70usd.

Si ritorna casa per una buona lettura io non ci sono fino alle ore 7.30

  • 22 aug

Promette bene promette il sole promette pioggia. La giornata si pronuncia uggiosa ma i ragazzi non mollano. Destinazione Portland, ma prima di tutto, una ghiotta colazione. Troviamo una sorta di casa di una signora molto gentile e simpatica che ci mette a disposizione i suoi incredibili e dietetici donuts. Ecco in anteprima il mio preferito. ( abbiamo assaggiato il donuts al mirtillo ed al cioccolato glassato.


Sulla strada, ci fermiamo finalmente qui!

Tutto pronto., si riparte ma il tempo peggiora, e siamo costretti ad abbandonare la strada maestra rifugiandoci a Freeport, il paradiso dell outlet. Nike, North face, LLBean diventano per qualche ora il nostro punto di riferimento. 2 paia di Nike faranno al caso nostro.

Ore 16.00 finalmente ci spostiamo a Portland che ci stupisce davvero. Abitanti fantastici, ambiente molto frizzante, case coloniali ed un porto molto ampio, ne fa sicuramente il più bel paese del Maine.


Salutiamo Portland, con la ripromessa di rivederla al più presto.

Prossima meta l'agoniata Cape Elisabet che ovviamente è una meraviglia.

Parole non servono a descrivere tutto ciò.


Dolce ritorno verso casa ben due ore di automobile per tornare nella nostra fantastica location Strawberry Hills per dormirci l' ultima notte. Cena con sushi pane formaggio e pomodori freschi. Tutto accompagnato da un ottima birra.

Pernottamento.

  • 23 aug.

 

Dolce è il risveglio e finalmente collaudiamo la piscina. Acqua calda ma non troppo il sole splende, la giornata quasi calda ci dà ottimi aspettative. Colazione per strada con due muffin golosi ma troppo burrosi. Prima chicca della giornata e pranzare minuti di pane formaggio pomodori e avocado quasi immersi in questo magnifico laghetto di montagna.

 

 

Pancia piena si riparte, verso la nostra prossima meta bar Harbor dove il sogno diventa realtà.

 

Il nostro motel ci stupisce. Si tratta in realtà di una struttura vittoriana finemente arredata. Piccola stanzina al terzo piano molto carina ed accogliente, nonostante la rampa piuttosto ripida. La tappezzeria rende tutto molto particolare.

Welcome to Central House Bar Harbor.

 

 

 

 

Stiamo in camera circa mezz’ora per riposar ci e rifocillar ci. Bar Harbor è uno spettacolo indescrivibile. Bar Harbor è un paese davvero incredibile supera tutti di gran lunga. Elegante ma sobrio imponente Ma umile, sprigiona felicità da tutti pori.
















24 aug
Prima colazione due Tortini al cioccolato vegani molto buoni ma anche molto dolci ci danno una grande carica per affrontare questa giornata in bicicletta .
Tutto procede come previsto mettiamo due bellissimi cyclette e ci dirigiamo in bicicletta verso il pullman che ci porterà alla Acadia Nation al park.
Subito decidiamo il percorso che poi si rivelerà un percorso piuttosto difficile e lungo ma scelto da noi. Tutto è come da un catalogo e copertina di National Geographic. Laghi incontaminati puri e limpidi con a ridosso pini montani molto belli. Il parco è profumatissimo e soprattutto è tutto molto naturale e silenziosa lontano da macchine automobili e tutto ciò che abbia un motore. Grande felicità








Ritorniamo in albergo alle ore 15.30 circa piccola doccia riposino piuttosto lungo e si riparte per la nostra cena in centro a Bar Harbor. Scegliamo il nostro pub che ieri era pieno Elena ordine una ciotola giapponese io un attimo ci spurgar Carolina invece prende Fish and chips ma non consumate. Molto nervosa.
Tutti a nanna? Neanche per sogno. Una bella torta alle carote e quello che ci vuole per conciliare attimo sono in più verrà consumata sulla scala antincendio dell’albergo con un ottimo vino francese. Buona notte a domani
◦ 25 aug.
Mattinata tranquilla si parte alle 10.30 destinazione colazione e finalmente acquisto dei biglietti perché escursione avvistamento alle balene si avete capito bene. Ci stiamo imbarcando. Colazione con crêpes ,panini con la salsiccia e formaggio e poi si parte brunch molto goloso su questo ristorantino gestita da quattro ragazze molto giovani sul molo.
E allora non si torna più indietro arriva la barca una grossa imbarcazione andiamo all’escursione con le balene. Purtroppo di questo non abbiamo grosse immagini quanto le balene sono visibili da lontano



Si ritorna, contenti malinconici E con la grande felicità che Elena ha sconfitto la grande paura delle balene. Pisolino in camera con la consueta telefonata al nonno e partenza per l’ultimo giro di questa meravigliosa città. Ci godiamo il tramonto indimenticabile su questa baia stupenda.





poi ci aspetta la nostra consueta pizzeria tra l’altro molto buona e golosa.

26 aug BAR HARBOR -BAXTER STATE PARK willinoket
Partenza mattino per raggiungere questa destinazione.
Un paio d ore ed arriviamo.
Prima ci fermiamo sulla strada per visitare Indian Island dove nativi indiani si sono inseriti e vivono in armonia.
Non troviamo però nulla di entusiasmante . Partiamo con destinazione Bakter ma capiamo subito che non sarà una meta che ricorderemo.

Primo super Market vediamo un signore con un arma da fuoco che entra al super e successivamente una ragazza in crisi d astinenza da eroina.
Arriviamo alla struttura che ci sembra davvero latente. Dopo una cena schifosissima, a casa, decidiamo di allontanarci già il giorno dopo.

27 aug WILLYNOCKET-PORTLAND.

NON COLAZIONE, e partenza per Portland dove il giorno prima abbiamo acquistato il nostro hotel sul autostrada. Arriviamo a Portland è tutto ci sembra un quadro di monet. Pasciamo i bagagli e subito ci rechiamo al punto di osservazione della città. Breve guida di 30 min e visita completa all osservatorio.
Ci spostiamo poi al vecchio porto dove passeremo un pomeriggio da favola vera.
2 ottime birre mentre la musica live di un bravo cantante ci inebria di felicità. Show di Carolina e partenza per il nostro super bio grande salvatore.
Notte.
◦ 28 aug PORTLAND-NEWPORT (Rhode Island )

Buona prima colazione presso il nostro hotel vista autostrada, e partenza con destinazione finale Newport per le nostre 3 notti.
Visita prima ad una bomboniera sul mare davvero bella ed elegantissima. Kennebunk beach si presenta davvero radiosa.
Succede la tragedia. Dopo aver visitato la maestosa casa sul mare di george w Bush mi rendo conto di aver perso per sempre il mio cellulare.
Attiriamo l attenzione della polizia e del lifeguard ma nessuno Sa nulla.
Cerchiamo di consolarci da Mc donalds è tristemente ci dirigiamo verso la nostra meta di mare Oginquit che sembra essere la brutta copia di Kennenbunk.

Troviamo un punto mare decente e passiamo il pomeriggio al mare, un po' salmastro ma ok.




Ci rimettiamo in marcia e scopriamo che la località di tappa é molto molto lontana circa3 ore da noi. Pazienza.
Partiamo ed arriviamo nel nostro hotel molto carino ma desolato.
Pizza da Domino's molto buona al di sopra delle aspettative e dritti a nanna.
Giornata da dimenticare.

◦ 29 aug.
Sveglia e ghiotta colazione con pan chakes e succo d acero.
Oggi la nostra destinazione sarà Newport.

The brakers la nostra prima destinazione.
Si tratta di una residenza di mr 20 bagni, camere da letto sobriamente arredate, fanno molto contrasto al piano terreno invece piuttosto sfarzoso.
Imponente cucina ciò che mi ha dato più stupore, è sicuramente la cucina e le camere come ho detto in precedenza molto molto sobrie. Anche la libreria è davvero considerevole. Ecco un po’ di foto

Finita la gita, si va in centro che si presenta molto ricco, con un delizioso porticciolo.
Carolina pranzerà con un ottimo gelato cioccolato e cocco.
Breve giro per sorseggiare un po' smoothie di mango fresco
e partenza per visitare la sinagoga chiusa purtroppo.
Sosta per un Bento leggero e partenza per cliff walk anch' essa di grande impatto.

Ritorno in hotel e cerchiamo di trovare una località he in realtà no. Riusciamo a trovare. Little Compton. Riunciamo amaramente, e cerchiamo ristorante che troviamo sulla strada del rientro. Nulla di che.

◦ 30 aug

Sveglia e solita colazione, si parte tardi per un paio di intoppi. Si è arrivati situazione verso mezzogiorno e la metà di questa giornata, è Cape Cod!
Iniziamo dal mulino pieno di fascino di Sandwich, una località all inizio di cape cod. interessante vedere la macinatura a pietra senza nessun mezzo elettrico.





L uomo, dal alto della sua esperienza, cattura la nostra attenzione parlandoci di una ponte che attraversa una palude, insomma , ci ispira e capiamo che sarà grazie a lui una bellissima giornata.
*********TELEFONO TROVATO*********
Al settimo cielo, ci dirigiamo verso il ponte che è davvero molto di impatto.










Sporchi si sale dell oceano, ci dirigiamo a per una gustosa cena in ristorante sul porto che si rileva piacevole e gustosa. La località un po’ meno. Ci delizia a fine serata un orchestra sublime con annesso un rivenditore di pop corn dei primi 900.

◦ 31 aug cos’è la vita così Edison al vecchio saggio del per me la riparazione genesi questa giornata peggior giornata dell’ultimo secolo iniziato tutto una buona colazione nel nostro telefoni partenza per riconsegnare l’auto ma che faremo contratto la donna tristi. Non sarà così una grossa festa molto importante qui in William ci impedisce di Rino leggere l’auto e ci obbliga ad andare in aeroporto acquistare una nuova auto CarsForte del bus sacchi borsoni anche rumeni che arrivano dalla Romania sono così messi male. E cinque piena crisi di nervi seggiolino abbiamo che c’erano sciatto gratuito dalla rapporto


Stiamo in camera circa mezz’ora per riposar ci e rifocillar ci. Bar Harbor è uno spettacolo indescrivibile. Bar Harbor è un paese davvero incredibile supera tutti di gran lunga. Elegante ma sobrio imponente Ma umile, sprigiona felicità da tutti pori.
















24 aug
Prima colazione due Tortini al cioccolato vegani molto buoni ma anche molto dolci ci danno una grande carica per affrontare questa giornata in bicicletta .
Tutto procede come previsto mettiamo due bellissimi cyclette e ci dirigiamo in bicicletta verso il pullman che ci porterà alla Acadia Nation al park.
Subito decidiamo il percorso che poi si rivelerà un percorso piuttosto difficile e lungo ma scelto da noi. Tutto è come da un catalogo e copertina di National Geographic. Laghi incontaminati puri e limpidi con a ridosso pini montani molto belli. Il parco è profumatissimo e soprattutto è tutto molto naturale e silenziosa lontano da macchine automobili e tutto ciò che abbia un motore. Grande felicità








Ritorniamo in albergo alle ore 15.30 circa piccola doccia riposino piuttosto lungo e si riparte per la nostra cena in centro a Bar Harbor. Scegliamo il nostro pub che ieri era pieno Elena ordine una ciotola giapponese io un attimo ci spurgar Carolina invece prende Fish and chips ma non consumate. Molto nervosa.
Tutti a nanna? Neanche per sogno. Una bella torta alle carote e quello che ci vuole per conciliare attimo sono in più verrà consumata sulla scala antincendio dell’albergo con un ottimo vino francese. Buona notte a domani
◦ 25 aug.
Mattinata tranquilla si parte alle 10.30 destinazione colazione e finalmente acquisto dei biglietti perché escursione avvistamento alle balene si avete capito bene. Ci stiamo imbarcando. Colazione con crêpes ,panini con la salsiccia e formaggio e poi si parte brunch molto goloso su questo ristorantino gestita da quattro ragazze molto giovani sul molo.
E allora non si torna più indietro arriva la barca una grossa imbarcazione andiamo all’escursione con le balene. Purtroppo di questo non abbiamo grosse immagini quanto le balene sono visibili da lontano



Si ritorna, contenti malinconici E con la grande felicità che Elena ha sconfitto la grande paura delle balene. Pisolino in camera con la consueta telefonata al nonno e partenza per l’ultimo giro di questa meravigliosa città. Ci godiamo il tramonto indimenticabile su questa baia stupenda.





poi ci aspetta la nostra consueta pizzeria tra l’altro molto buona e golosa.

26 aug BAR HARBOR -BAXTER STATE PARK willinoket
Partenza mattino per raggiungere questa destinazione.
Un paio d ore ed arriviamo.
Prima ci fermiamo sulla strada per visitare Indian Island dove nativi indiani si sono inseriti e vivono in armonia.
Non troviamo però nulla di entusiasmante . Partiamo con destinazione Bakter ma capiamo subito che non sarà una meta che ricorderemo.

Primo super Market vediamo un signore con un arma da fuoco che entra al super e successivamente una ragazza in crisi d astinenza da eroina.
Arriviamo alla struttura che ci sembra davvero latente. Dopo una cena schifosissima, a casa, decidiamo di allontanarci già il giorno dopo.

27 aug WILLYNOCKET-PORTLAND.

NON COLAZIONE, e partenza per Portland dove il giorno prima abbiamo acquistato il nostro hotel sul autostrada. Arriviamo a Portland è tutto ci sembra un quadro di monet. Pasciamo i bagagli e subito ci rechiamo al punto di osservazione della città. Breve guida di 30 min e visita completa all osservatorio.
Ci spostiamo poi al vecchio porto dove passeremo un pomeriggio da favola vera.
2 ottime birre mentre la musica live di un bravo cantante ci inebria di felicità. Show di Carolina e partenza per il nostro super bio grande salvatore.
Notte.
◦ 28 aug PORTLAND-NEWPORT (Rhode Island )

Buona prima colazione presso il nostro hotel vista autostrada, e partenza con destinazione finale Newport per le nostre 3 notti.
Visita prima ad una bomboniera sul mare davvero bella ed elegantissima. Kennebunk beach si presenta davvero radiosa.
Succede la tragedia. Dopo aver visitato la maestosa casa sul mare di george w Bush mi rendo conto di aver perso per sempre il mio cellulare.
Attiriamo l attenzione della polizia e del lifeguard ma nessuno Sa nulla.
Cerchiamo di consolarci da Mc donalds è tristemente ci dirigiamo verso la nostra meta di mare Oginquit che sembra essere la brutta copia di Kennenbunk.

Troviamo un punto mare decente e passiamo il pomeriggio al mare, un po' salmastro ma ok.




Ci rimettiamo in marcia e scopriamo che la località di tappa é molto molto lontana circa3 ore da noi. Pazienza.
Partiamo ed arriviamo nel nostro hotel molto carino ma desolato.
Pizza da Domino's molto buona al di sopra delle aspettative e dritti a nanna.
Giornata da dimenticare.

◦ 29 aug.
Sveglia e ghiotta colazione con pan chakes e succo d acero.
Oggi la nostra destinazione sarà Newport.

The brakers la nostra prima destinazione.
Si tratta di una residenza di mr 20 bagni, camere da letto sobriamente arredate, fanno molto contrasto al piano terreno invece piuttosto sfarzoso.
Imponente cucina ciò che mi ha dato più stupore, è sicuramente la cucina e le camere come ho detto in precedenza molto molto sobrie. Anche la libreria è davvero considerevole. Ecco un po’ di foto

Finita la gita, si va in centro che si presenta molto ricco, con un delizioso porticciolo.
Carolina pranzerà con un ottimo gelato cioccolato e cocco.
Breve giro per sorseggiare un po' smoothie di mango fresco
e partenza per visitare la sinagoga chiusa purtroppo.
Sosta per un Bento leggero e partenza per cliff walk anch' essa di grande impatto.

Ritorno in hotel e cerchiamo di trovare una località he in realtà no. Riusciamo a trovare. Little Compton. Riunciamo amaramente, e cerchiamo ristorante che troviamo sulla strada del rientro. Nulla di che.

◦ 30 aug

Sveglia e solita colazione, si parte tardi per un paio di intoppi. Si è arrivati situazione verso mezzogiorno e la metà di questa giornata, è Cape Cod!
Iniziamo dal mulino pieno di fascino di Sandwich, una località all inizio di cape cod. interessante vedere la macinatura a pietra senza nessun mezzo elettrico.

L uomo, dal alto della sua esperienza, cattura la nostra attenzione parlandoci di una ponte che attraversa una palude, insomma , ci ispira e capiamo che sarà grazie a lui una bellissima giornata.


*********TELEFONO TROVATO*********


Al settimo cielo, ci dirigiamo verso il ponte che è davvero molto di impatto.

Sporchi si sale dell oceano, ci dirigiamo a per una gustosa cena in ristorante sul porto che si rileva piacevole e gustosa. La località un po’ meno. Ci delizia a fine serata un orchestra sublime con annesso un rivenditore di pop corn dei primi 900.

◦ 31 aug cos’è la vita così Edison al vecchio saggio del per me la riparazione genesi questa giornata peggior giornata dell’ultimo secolo iniziato tutto una buona colazione nel nostro telefoni partenza per riconsegnare l’auto ma che faremo contratto la donna tristi. Non sarà così una grossa festa molto importante qui in William ci impedisce di Rino leggere l’auto e ci obbliga ad andare in aeroporto acquistare una nuova auto CarsForte del bus sacchi borsoni anche rumeni che arrivano dalla Romania sono così messi male. E cinque piena crisi di nervi seggiolino abbiamo che c’erano sciatto gratuito dalla rapporto